insiemeconsumatori.eu

A+ A A-

Da oggi non sarà più possibile fare i "portoghesi" con il Canone Rai. Con la legge di Stabilità infatti, il pagamento del canone sarà addebitato direttamente nella bolletta dell'energia elettrica. L' importo da pagare sarà di 100 euro. Il pagamento avverrà a partire dalla prima bolletta successiva al primo luglio 2016 (nella quale ci sarà un addebito di di 70 euro). Successivamente alla bolletta di luglio 2016, il canone sarà addebitato, sempre in bolletta, nella misura di dieci euro al mese, per i mesi da gennaio a ottobre di ogni anno. Nella bolletta relativa alla fornitura per i mesi di novembre e dicembre nulla sarà dovuto per canone RAI. Il pagamento del Canone è dovuto per gli apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive indipendentemente dal nostro utilizzo. Consultando il sito della RAI si potranno avere chiarimenti sui diversi apparecchi. La detenzione dell’apparecchio si presume con l’esistenza di un’utenza per la fornitura di energia elettrica ad uso domestico nel luogo in cui abbiamo la nostra residenza anagrafica. Tale presunzione, può venire meno presentando un’autocertificazione, nei modi previsti dalla legge, all’Agenzia delle entrate – Direzione provinciale I di Torino – Ufficio territoriale di Torino I – Sportello S.A.T., con validità per l’anno di presentazione (oppure in corso). E’ importante sottolineare che tale autocertificazione espone il soggetto dichiarante a responsabilità penale in caso di false dichiarazioni. Attualmente si è ancora in attesa di conoscere le esatte modalità di trasmissione di tale dichiarazione alla Agenzia delle Entrate. Il Canone RAI deve essere pagato una sola volta dal titolare della bolletta dell’energia elettrica dell’abitazione di residenza o dimora, in relazione agli apparecchi detenuti da lui e/o dai familiari dello stesso nucleo anagrafico. Il Canone non deve invece essere pagato per la semplice detenzione di PC, smartphone e tablet, purché non siano dotati di un sintonizzatore tv. Con la Legge di stabilità è stata prevista l‘esenzione dal pagamento del canone ai soggetti di età pari o superiore a 75 anni con un reddito fino ad 8.000 euro. Al momento però si è in attesa di conoscere anche le modalità per accedere a tale esenzione.

 

 

 

Il twit del Direttore

test primo twit

Primo test dei twit per il modulo.  Primo test dei twit per il modulo.  Primo test dei twit per il modulo.  Primo test dei twit per il modulo.  Primo test dei twit per il modulo.  Primo test dei twit per il modulo. Primo test dei...

Continua a leggere

Leggi anche

  • 1
  • 2
  • 3
Etichetta per gli pneumatici

Etichetta per gli pneumatici

Dal prossimo 1° novembre tutti gli pneumatici per aut...

Compagnie aeree: biglietti on-line

Compagnie aeree: biglietti on-line

Nuovi guai per le compagnie aeree che vendono i biglietti...

Truffe per email

Truffe per email

Il mercato di beni e servizi telematici è in costa...

L'Associazione Insieme Consumatori è stata inserita nel Comitato Regionale Unione Consumatori (C.R.U.C.) della Regione Lazio con decreto del Presidente della Regione n° T00252 del 13 luglio 2012. Designed & powered by www.SiteBens.it

Login or Register

Facebook user?

You can use your Facebook account to sign into our site.

Log in with Facebook

LOG IN

Register

User Registration
or Annulla